Attrezzatura

ASICS GEL-KAYANO 30

Correre in una nuova città mi dà la sensazione di fare qualcosa che non ho mai fatto prima. Qualcosa di nuovo, inedito. Ogni senso mi sembra amplificato: la vista, l’olfatto, l’udito. Mi guardo intorno alla ricerca di ogni singolo dettaglio da cogliere, catturare e custodire. Niente passa inosservato, non do nulla per scontato. È come se insieme alla nuova città scoprissi per la prima volta il piacere di correre.

È quello che mi è successo a Berlino. Ed è quello che mi succede ogni volta che corro con un nuovo paio di scarpe. A fine giugno oltre ad aver scoperto per la prima volta Berlino ho scoperto le ASICS GEL-KAYANO 30.

Non avevo mai corso con le GEL-KAYANO prima. Non conoscendole non avevo un metro di paragone con cui confrontarle. Ho chiesto a Chad Mullavey, responsabile prodotto in ASICS, in cosa questa trentesima versione si distinguesse dalle precedenti.

“Guidati dalla volontà e dall’impegno di apportare ogni giorno piccoli miglioramenti in ogni ambito della vita, concetto che in giapponese viene espresso con il termine kaizen, miriamo a migliorare in continuazione i nostri prodotti.

Il comfort è la caratteristica principale ricercata dai corridori quando acquistano un nuovo paio di scarpe. Conosciamo perfettamente tutti gli stereotipi riguardo le convenzionali scarpe definite stabili: esteticamente brutte e tutto il contrario di quel che si definirebbe comode. Partendo da questa verità i nostri team hanno deciso di creare una scarpa stabile e al tempo stesso comoda. Ed è così che è nata la nuova GEL-KAYANO 30.”

Effettivamente l’ho trovata tanto comoda quanto stabile. Questo è stato reso possibile dall’impiego di una nuova tecnologia frutto di approfonditi test nell’ambito della scienza biomeccanica: la 4D GUIDANCE SYSTEM. Adattandosi ai movimenti del corpo trasmette sicurezza e quindi stabilità.

Al contempo riesce a essere anche molto comoda grazie al PureGEL, la stessa tecnologia presente nelle nuove GEL-NIMBUS 25. L’integrazione del PureGEL nell’intersuola consente di assorbire meglio gli urti attutendo l’impatto al suolo, restituendo una sensazione di morbidezza ad ogni appoggio. Sensazione accentuata dalla tecnologia FF BLAST PLUS ECO che aggiunge il 20% di schiuma e aumenta lo stack di 4 mm.

A parità di comfort ho iniziato a pensare perché scegliere di indossare la GEL-KAYANO 30 a una GEL-NIMBUS 25 per esempio.

“Dipende da quello che cerchi e ti aspetti dalla scarpa con cui andrai a correre. Quali sono le tue ambizioni e le tue esigenze. Sono molti i fattori che determinano quale scarpa è la più adatta a te. Indipendentemente dai fattori che influenzeranno la tua scelta in ASICS crediamo che i corridori non dovrebbero mai scendere a compromessi riguardo al comfort. Per questo motivo abbiamo rinnovato la nostra proposta di scarpa da pronazione, la GEL-KAYANO, rendendola la più comoda, e stabile, di sempre!”

Quindi quando usare la GEL-KAYANO 30? Quando sento l’esigenza di avere una dose di supporto extra durante le mie uscite.

 

,
Oxyburn: l’intimo tecnico sportivo made in Italy

Post correlati

35th ASICS Austrian Women Run

Indosso la felpa della maratona di Barcellona e le GEL-CUMULUS 25 ai piedi. Sono al gate di partenza in aeroporto in attesa che una voce al microfono annunci l’inizio dell’imbarco…

Move Every Mind

Disconnessa. Da me, dagli altri, dal mondo che mi circonda. A volte è così che mi sento, disconnessa. In quei momenti cerco di mettermi in movimento. Muovermi mi fa bene,…

ASICS Gel-Nimbus 25

Essere stanchi ancora prima di iniziare a correre. Capita. Mi è capitato proprio qualche giorno fa. Dopo due giorni molto intensi e densi di avvenimenti che mi hanno tenuto impegnata…